Che cos’è l’Eau Vive?

Nel cuore di Roma, l’Eau Vive prende vita nel Palazzo Lante, a due passi dal famoso Caffè Sant’Eustacchio e dalla sua Piazza, dal Panteon e da Piazza Navona.

La sua originalità risiede nei suoi obiettivi e nel suo nome:

L’Eau Vive non è solo un ristorante: porta un progetto molto più ampio ed appassionante. Le sue radici si trovano nel Vangelo di san Giovanni, nel capitolo 4. Mentre Gesù attraversava la regione della Samaria, si fermò nei pressi del pozzo di Giacobbe. Una donna venne ad attingere acqua. Inizianoro una conversazione nella quale Gesù rivelò alla donna il mistero del Dono di dio e le confidò di essere “l’Eau Vive” cioè l’Acqua Viva che zampilla per la vita eterna.

Sull’esempio della donna Samaritana che va a rivelare il Messia alle persone che incontra per la strada per condurle a Gesù, le “Travailleuses Missionnaires de l’Immaculée” che vi accolgono e servono nell’Eau Vive, distribuiscono “il Dono di Dio” hanno ricevuto nel Battesimo a tutti coloro che entrano in casa loro. Attraverso tutte le loro attività, hanno la missione di ripercuoterere il lamento di Gesù: “Dammi da bere” e di condurre gli uomini e le donne del loro tempo alla Fonte dell’acqua viva che sgorga dal suo Sacro Cuore.

 

Chi sono le “Travailleuses Missionnaires de l’Immaculée”?

In risposta alla chiamata di Cristo, le “Travailleuses Missionnaires de l’Immaculée” consacrano per sempre la loro vita a Dio, offrendosi come Santa Teresa di Lisieux al suo divino e misericordioso Amore.

A Roma, le “Travailleuses Missionaires de l’Immaculée” esercitano il loro apostolato anche in alcuni ospedali della Città, con le persone anziane e svantaggiate.

https://www.fmdonumdei.net/

 

Qualche data da ricordare

  • 1960: apertura del 1° ristorante a Tolone sotto la denominazione “Le Restaurant Bleu”, chiuso nel 1969
  • 1960: apertura dell’Eau Vive sur la route (Banneux – Belgio) lasciato nel 1987
  • 1961: apertura dell’Eau Vive Burkinabè (Ouagadougou – Burkina Faso)
  • 1968: apertura dell’Eau Vive di Dalat (Vietnam) chiuso nel 1975
  • 1969: apertura dell’Eau Vive di Roma (Italia)
  • 1970: apertura dell’Eau Vive de Luján (Argentina)
  • 1972: apertura dell’Eau Vive de Bobo-Dioulasso (Burkina Faso)
  • 1977: apertura dellEau Vive du Pacifique (Numea – Nuova Caledonia)
  • 1978: apertura dell’Eau Vive de Lima (Perù)
  • 1981: apertura dell’Eau Vive in Asia (Manila – Philippines)
  • 1988: apertura dell’Eau Vive du Mexique (Tepatitlan – Messico)
  • 1989: apertura dell’Eau Vive de Toulon (Francia)
  • 1993: apertura dell’Eau Vive de Notre-Dame de la Garde (Marsiglia – Francia)
  • 2002: apertura dell’Eau Vive de Brno (Repubblica Ceca)